La Borsa (come mercato in cui l’ offerta e la domanda di un bene trovano il loro punto d’ incontro) si divide in :

  • Borsa valori;
  • Borsa merci.

Borsa Valori

La Borsa o Borsa Valori, è il mercato nel quale si scambiano valori mobiliari (azioni, obbligazioni, fondi, etf, derivati, cw, certificati, …. ) secondo un’ organizzazione affidata a regole formali, soggetta alla vigilanza dei poteri pubblici.

Quali sono i titoli scambiati nelle Borse Valori?

Il principio su cui si basa la Borsa è la negoziazione di titoli tutti nello stesso luogo (mercati finanziari), una volta luogo fisico, oggi telematico, in cui intermediari ufficiali eseguono gli ordini.

I valori mobiliari che vengono scambiati, di norma sono gli strumenti finanziari quotati, ossia titoli ammessi alla quotazione in base ai regolamenti delle diverse Borse Valori.

Nei mercati finanziari di Borsa, vengono contrattati i prestiti a media o lunga scadenza.

I soggetti che intervengono in queste contrattazioni sono:

  • coloro che domandano presti a medio e lungo termine: le società per azioni, altre imprese e gli stati (che emettono titoli del debito pubblico);
  • coloro che offrono prestiti a media e lunga scadenza che sono soprattutto i risparmiatori (ma gli investitori in generale).

Altri soggetti che intervengono nelle contrattazioni sono gli speculatoridi Borsa: cioè individui che effetuano acquisti di titoli o di merci senza mirare di solito allo scambio effettivo, ma allo scopo di rivenderli dopo un certo tempo per avere un guadagno anche se il prezzo dei titoli sta aumentando.

Da questo tipo di speculazione, va distinta la speculazione disonesta (aggiotaggio aut insider trading). L’ aggiotaggio consiste nel diffondere voci false e tendeziose che mirano a provocare una variazione artificiosa dei prezzi dei titoli quotati.

I prezzi dei titoli, infatti, devono essere stabiliti dal mercato. Quando le imprese si quotano in borsa, il prezzo delle azioni emesse è affidato ale valutazioni del mercato:

  • una valutazione positiva consiste in una maggiore domanda d”acquisto;
  • una valutazione negativa consiste in maggiore vendita del titolo.

I mercati infatti, in base alla qualità degli strumenti finanziari quotati,  premiano o snobbano un titolo in base a numerosi fattori, come ad esempio i rednimenti attesi e la variabilità degli stessi.

La valutazione degli investitori nei confronti delle imprese quotate è un”altra discriminante che determina il prezzo dei titoli.

In generali i prezzi che si formano nei mercati organizzati sono il risultato di un insieme di informazioni che vengono rese disponibili ai diversi operatori.

Tanto maggiore è la diffusione delle informazioni tanto maggiore è la qualità del mercato.

Alla chiusura della giornata borsistica viene calcolato il prezzo ufficiale di listino che è rappresentato dalla media dei prezzi in cui è stata scambiata l’ azione ponderata per i volumi di contrattazione.

L’ andamento della Borsa Valori, viene sintetizzato dal valore degli indici azionari.

News e Rumors su Borse