Definizione di obbligazione

Le obbligazioni sono titoli di debito emessi dalle imprese e dallo Stato a medio-lungo termine, negoziate nel mercato obbligazionario e servono per reperire  liquidità, trasferendola da chi ne ha ai soggetti in deficit.

Le obbligazioni si distinguono dalle azioni poiché le prime attribuiscono al titolare solo un credito che deve essere comunque soddisfatto alla scadenza prevista, a prescindere dai risultati dell’esercizio sociale, mentre le azioni  assicurano al loro titolare il diritto di partecipazione alla gestione della società.

La scadenza delle obbligazioni supera i 12 mesi e  possono essere liquidate molto facilmente.

L’emittente  vende l’obbligazione per raccogliere capitale immediatamente ed effettua successivamente i pagamenti stabiliti in partenza.
Nel tempo le obbligazioni vengono scambiate a prezzi differenti dal valore nominale, determinati a loro volta da un mercato che varia minuto per minuto.

Le obbligazioni hanno diritto ad un interesse annuale fisso, ma al fine di invogliare i risparmiatori alla sottoscrizione sono stati configurati altri tipi di obbligazione che attribuiscono il diritto a dei premi periodici.

Le obbligazioni devono indicare:

  • il capitale sociale;
  • le riserve esistenti al momento dell”emissione;
  • l’ammontare complessivo dell”emissione;
  • la data di rimborso del prestito;
  • la data della deliberazione di emissione e della sua iscrizione nel registro;
  • la denominazione, l’oggetto e la sede della società.

Le obbligazioni possono essere emesse alla pari, sopra la pari e sotto la pari.

Sono emesse alla pari quando il prezzo di emissione è uguale al valore nominale delle obbligazioni; sopra la pari quando il prezzo di emissione è superiore al valore nominale delle obbligazioni e sotto la pari quando i sottoscrittori possono lucrare la differenza tra il valore nominale di rimborso ed il prezzo di emissione.

La Banca d’Italia può richiedere a chi emette od offre strumenti finanziari,  segnalazioni periodiche su strumenti finanziari emessi od offerti in Italia, o all”estero da soggetti italiani, per conoscere l’evoluzione di prodotti e mercati finanziari.

In base alla Normativa, l’emissione di obbligazioni è deliberata dagli amministratori tramite verbale redatto da notaio, depositata e iscritta nel registro delle imprese.
La delibera deve prevedere l’emissione di una serie di obbligazioni aventi tutte le stesse caratteristiche.
Il diritto degli obbligazionisti alla restituzione del capitale può essere subordinato alla soddisfazione di diritti di altri creditori della società. In  relazione all”andamento economico della società, il pagamento degli interessi può variare.
Gli interessi delle obbligazioni si prescrivono di norma ogni 5 anni.

Obbligazioni convertibili

Le obbligazioni convertibili, sono un particolare tipo di obbligazione che permette a chi le sottoscrive o di vantare un credito nei confronti delle società che le emette oppure di convertirle in azioni.

In base alla Normativa (2011), l’emissione deve essere preceduta da una delibera dell’assemblea straordinaria degli azionisti e contestualmente, deve essere liberato il rapporto di cambio e le modalità di conversione del prestito.
La società non può deliberare la riduzione del capitale sociale, né modificare le disposizioni contenute nell’atto riguardanti la ripartizione degli utili.

Le obbligazioni convertibili vengono offerte agli azionisti della società, i quali possono a loro volta scegliere di esercitare i propri diritti, sottoscrivendo il prestito obbligazionario o cedendo il diritto a terzi.

Quali sono i vantaggi delle obbligazioni convertibili?

Vi sono vantaggi sia per le società emittenti, sia per i sottoscrittori, in quanto:

  • sono un corretto strumento di raccolta dei capitali di rischio
  • rappresentano un efficace mezzo per ottenere finanziamenti a condizioni favorevoli attraverso l”emissione di obbligazioni ordinarie
  • convertendo le obbligazioni, si possono conseguire guadagni in conto capitale, con rischio inferiore e meno grave di quello supportato dagli azionisti

I principali elementi che caratterizzano un obbligazione convertibile sono:

  • metodo di conversione: si distinguono obbligazioni convertibili con metodo diretto, se le azioni sono della medesima società che ha emesso le obbligazioni convertibili e con metodo indiretto, se le azioni sono emesse da una società persa
  • rapporto di conversione: numero di obbligazioni da convertire per avere diritto ad un”azione di compendio (2 azioni ogni 3 obbligazioni)
  • periodo di conversione: le clausole di tempo possono essere differite per periodi di tempo continui o separati

Un ulteriore distinzione vien fatta riguardo all”ampiezza della quota di prestito:

  • prezzo totalmente convertibile: intero prestito convertito in azioni
  • prezzo parzialmente convertibile: solo una parte di prestito convertita in azioni

Obbligazioni cum warrant

Le obbligazioni cum warrant  sono titoli di debito accompagnati da un ulteriore strumento finanziario (warrant) che consentono al sottoscrittore di ottenere azioni o obbligazioni della società collegata o emittente, a una data di scadenza e in un arco di tempo prefissato.

Il warrant, in base alle caratteristiche principali, si configura come un’opzione all”acquisto di altri titoli; gli elementi essenziali per definirlo sono il prezzo ed il periodo temporale durante il quale la facoltà di acquisto è concessa al detentore.

Inoltre il warrant può essere americano o europeo; viene definito di tipo “americano” se l”attività di acquisto è esercitata prima dell’attività di scadenza, mentre è di tipo “europeo” se l”attività di acquisto è esercitata in una data futura.

Le obbligazioni cum warrant sono state introdotte in Italia nel 1992.

Quali sono gli aspetti tecnici?

  • il warrant è staccato dall’obbligazione e negoziato separatamente da quest’ultima; ne consegue che il warrant può essere negoziato da una persona persa dal portatore;
  • il warrant non può essere esercitato anticipatamente;
  • l’opzione di acquisto incorporata nel warrant può avere vita più lunga di quella del prestito.

Nel mercato internazionale si distinguono:

  • conventional warrant, obbligazione che può essere convertita in un”altra obbligazione dello stesso emittente e nella stessa valuta;
  • currency warrant, obbligazione che consente al portatore di acquistare una certa valuta ad un prezzo stabilito;
  • cross currency warrant, obbligazione che può essere convertita in un”altra obbligazione denominata in una persa valuta.

Anche i prezzi sono differenziati sul mercato, infatti si suddidono in:

  • prezzo cum warrant;
  • prezzo ex warrant;
  • prezzo del warrant da solo.

Il prezzo del warrant dipende dal rapporto tra l’azione ed il prezzo fissato per esercitare il diritto di sottoscrizione.
L’obbligazione ex warrant ha caratteristiche molto simili alle obbligazioni, mentre l’obbligazione cum warrant è influenzata da una serie di parametri quali i tassi di interesse, la Borsa e la durata del warrant.

I vantaggi delle obbligazioni cum warrant sono sia per l’emittente che l’investitore, poiché aumentano il ricavo netto della singola operazione dilazionandola nel tempo, con la possibilità di mantenere una posizione intermedia di obbligazionista e potenziale azionista, in conseguenza della sua relativa propensione al rischio, e fiducia nella società al momento dell’emissione.

Obbligazioni con coupon

La maggior parte delle obbligazioni possono essere emesse con coupon, ovvero cedole periodiche, nonché documenti che danno il diritto alla riscossione degli interessi durante la durata dei titoli stessi. L’importo della cedola è indicato come percentuale del valore nominale.

Obbligazioni zero coupon

Le obbligazioni zero coupon sono così denominate in quanto prive di cedola, il cui rendimento è la differenza tra due prezzi, quello di sottoscrizione e di rimborso.
Il titolo infatti viene scontato al valore attuale degli interessi riconosciuti al sottoscrittore e rimborsato in un unica soluzione al valore nominale.

Le obbligazioni zero coupon possiedono una serie di vantaggi, quali:

  • consentire all”emittente di finanziarsi a tasso fisso a condizioni meno onerose del mercato;
  • consentire al sottoscrittore di eliminare il problema del reinvestimento delle cedole.

Le obbligazioni zero coupon sono distinte dalle obbligazioni drop lock (obbligazioni a tasso variabile) in quanti convertibili in obbligazioni a tasso fisso, proteggendo il sottoscrittore da eventuali oscillazioni del tasso di interesse.

Questi titoli possiedono una serie di vantaggi per il sottoscrittore nei periodi di discesa dei tassi di interesse, offrendo la possibilità di godere di un tasso variabile, con la sicurezza di avere un rendimento fisso minimo in caso di forte indicizzazione delle cedole.

L”emissione di tali obbligazioni sono persino vantaggiose per l’emittente qualora l’aspettativa di una forte variabilità dei tassi di interesse,  lo spingono a cercare strumenti che consentano di ridurre i propri costi finanziari parallelamente alla riduzione dei rendimenti del mercato.

Recentemente sono state introdotte nel mercato italiano anche  le obbligazioni a rata costante e durata variabile, la cui caratteristica principale è la scadenza non predeterminata, ma variabile da un periodo di tempo minimo a uno massimo; entro questo arco temporale il titolo garantisce una quota di interesse in base a cedole indicizzate su vari parametri.

Vi sono vantaggi sia per l’emittente che per il sottoscrittore, poiché il titolo unisce al vantaggio di finanziamento  a tasso fisso, il vantaggio di finanziamento a tasso indicizzato. Inoltre, il titolo garantirà una maggiore redditività ed una maggiore dilazione del capitale in periodo di aumento dei tassi, e viceversa.

Le obbligazioni bull & bear sono state introdotte in Italia recentemente, con un valore di rimborso collegato ad un indice. Inoltre, assicurano un rendimento fisso in base al tasso stabilito dall”emittente.
La tecnica bull & bear è una tecnica recente anche all’estero, introdotta per la prima volta in Germania e in Giappone, riscuotendo un notevole successo.

L’ammontare complessivo del prestito è sudpiso in due tranche di uguale importo con perse modalità di restituzione del capitale a scadenza: nella prima tranche il prezzo di rimborso dei titoli è legato alla Borsa, con legge di proporzionalità diretta, per la seconda con legge di proporzionalità inversa. In questa maniera l’emittente non corre alcun rischio collegato all’andamento della Borsa, conoscendo l’ammontare di capitale da rimborsare, mentre il sottoscrittore può sottoscrivere due titoli con scadenze perse, in base alle sue aspettative sull’andamento del mercato.

La scelta del sottoscrittore verrà premiata dall”andamento borsistico, qualora sia ritenuta consona, ottenendo un guadagno in conto capitale. In genere è prevista una clausola di limitazione del rischio e del guadagno.

Vi sono vantaggi sia per l’emittente che per il sottoscrittore, in quanto la tecnica bull & bear garantisce una raccolta a tasso fisso e priva di indicizzazione sul capitale; inoltre, è una forma di impiego alternativa con caratteristiche miste di un”obbligazione e di un’azione, in quanto garantisce delle obbligazioni con un flusso di interesse ed il rimborso del capitale e delle azioni presenta la possibilità di scommette sull”andamento del mercato con elevata percentuale di rischio.

Prestito obbligazionario

Il prestito obbligazionario consiste nell” emissione di obbligazioni, cioè titoli di debito a medio-lungo termine la cui emissione può essere effettuate dalle società per azioni e dallo Stato per reperire liquidità.
Le obbligazioni sono negoziate nel mercato obbligazionario ed attribuiscono al titolare solo un credito che deve essere soddisfatto alla scadenza prevista dal contratto.

Il collocamento del prestito obbligazionario può essere curato direttamente dalla società emittente che si può servire dell” opera di una o più banche per raccogliere la sottoscrizione, incassare i versamenti, consegnare i titoli, ecc… , oppure può essere affidato ad un sindacato bancario le cui banche partecipanti possono impegnarsi o a sottoscrivere le obbligazioni (sindacato di sottoscrizione e collocamento), o a garantirne il collocamento (sindacato di garanzia).

News e Rumors su Obbligazioni


Obbligazioni corporate: previsioni favorevoli nel terzo trimestre 2019

18/07/2019

Quali sono le prospettive delle obbligazioni corporate? Secondo gli analisti di Lyxor Cross Asset Research i mercati azionari sono riusciti a recuperare del tutto il terreno che avevano perso a seguito della decisione del presidente americano Trump di aumentare i dazi alle importazioni cinesi.
In pa …
leggi la news …


Bond previsioni: conviene investire su titoli di stato e obbligazioni corporate? (Morningstar)

12/07/2019

Gli analisti di Morningstar hanno pubblicato un lungo report dedicato alle previsioni bond. Nell analisi vengono passati in rassegna i possibili scenario del mercato obbligazionario globale nel medio termine. Punto di partenza dell analisi di Morningstar Investment Management è la convinzione che il …
leggi la news …



BTP 50 anni, Tesoro riapre collocamento: rendimento al 2,877%

09/07/2019

Il MEF ha comunicato i dati della riapertura del Btp 50 anni di oggi: il titolo è stato collocato al prezzo di 98,528 corrispondente ad un rendimento lordo del 2,877%. Collocati 3 miliardi di euro a fronte di richieste per 17 miliardi


Obbligazioni e Titoli di Stato

/
Italia,
MEF,
BTP,
Titoli …
leggi la news …


Risparmio tradito, anche la Cassazione condanna gli armatori della Deiulemar che misero nel sacco Torre del Greco

04/07/2019

Sette anni dopo il crac la sentenza definitiva sulla frode che ha visto i torresi investire nel corso degli anni quasi 800 milioni di euro sottoscrivendo obbligazioni fabbricate in casa dalla famiglia di armatori che hanno poi svuotato la società dell interno
L articolo Risparmio tradito, anche la C …
leggi la news …



Bond convertibili: strumento per affrontare la volatilità

28/06/2019

In una fase caratterizzata da un possibile aumento della volatilità, le obbligazioni convertibili possono rivelarsi molto utili. E questo il parere di Francesco Lomartire, responsabile di SPDR ETFs per l’Italia. Secondo l analista quanto successo al mercato nel mese di maggio ha dimostrato che la v …
leggi la news …


Bond CDP 2026 conviene comprare? Analisi obbligazioni e confronto BTP giugno 2027

13/06/2019

Mentre procede a ritmo spedito il collocamento delle nuove obbligazioni Cassa Depositi e Prestiti scadenza 2026, in redazione sono arrivate numerose domande in merito alla convenienza dell investimento. Conviene comprare i bond CDP 2016? Conviene investire sulle obbligazioni CDP 2019/2026? Sono ques …
leggi la news …



Tassi in discesa, i mercati osservano il quadro macro

10/06/2019

La Fed fa marcia indietro sui tassi, la Bce apre a manovre espansive. Gli acquisti tornano sulle obbligazioni, il settore bancario europeo soffre. In agenda i discorsi dei banchieri centrali, l’inflazione Usa e la bilancia commerciale cinese…

leggi la news …


Il sorpasso: bond Grecia a 5 anni meglio dei BTP

01/06/2019

Rendimento Bund 10y ai minimi storici e sorpasso della Grecia sull Italia sulla parte corta: il resoconto della rovente giornata sui mercati del debito europeo


Economia italiana

/
Titoli di Stato,
Obbligazioni,
Obbligazioni Grecia,
Spread Italia,
Spread,
Primo Piano


leggi la news …



Titoli di Stato: Bund ai massimi storici, dove andranno rendimenti?

31/05/2019

Sempre più investitori in cerca di un porto sicuro: la carta emessa da Berlino che ormai rende meno di un bond giapponese


Obbligazioni e Titoli di Stato

/
Titoli di Stato,
Bund,
Obbligazioni Germania


leggi la news …


Bond Goldman Sachs Step Up scadenza maggio 2025: opinioni, caratteristiche e rendimento

28/05/2019

Forte interesse da parte degli investitori retail per le nuove obbligazioni Goldman Sachs scadenza 9 maggio 2025 (codice ISIN XS1610665595) che sono state collocate sul mercato dalla celebre banda d affari Usa. Si tratta di bond che sono denominati in dollari Usa e che hanno la loro migliore garanzi …
leggi la news …



Moody’s alza i rating di FCA

23/05/2019

L’agenzia Moody’s ha migliorato il Corporate Family Rating e il giudizio sulle obbligazioni emesse o garantite da FCA N.V. Moody’s Investors Service ha rivisto al rialzo da “Ba2” a “Ba1” il Corporate Family Rating di FCA N.V., e da “Ba3” a “Ba2” il rating sulle obbligazioni emesse …
leggi la news …


Bond Acea scadenza 2028: caratteristiche e rendimento nuove obbligazioni

17/05/2019

Acea è tornata sul mercato obbligazinario con il collocamento di nuove obbligazioni di tipo non convertibile. Il nuovo bond Acea è denominato Acea scadenza 23 maggio 2028 e presenta un tasso applicato dell 1,750 per cento. Il collocamento delle nuove obbligazioni Acea ha ottenuto un ottimo riscontro …
leggi la news …



Goldman Sachs lancia nuove obbligazioni step-up in USD

15/05/2019

Goldman Sachs ha annunciato il lancio delle nuove obbligazioni step-up in dollari statunitensi, con durata a 6 anni, flussi cedolari annuali fissi crescenti nel tempo, dal primo anno fino alla scadenza, e rimborso integrale del valore nominale a scadenza, nella valuta in cui sono denominati tali tit …
leggi la news …


Borse, che cosa lascia in eredità la peggior settimana dell’anno

12/05/2019

Le borse si fermano e gli acquisti tornano nei porti rifugio, obbligazioni e oro. Mentre gli investitori si concentrano sulla guerra dei dazi, in Europa sono in arrivo le rilevazioni sulla crescita e sui prezzi, negli Stati Uniti i dati di consumi e scorte, in Cina si misura la produzione …
leggi la news …



Tesla ha bisogno di 2,3 miliardi, ma per crescere potrebbe servire di più

03/05/2019

Dopo aver detto fino a pochi giorni or sono che in realtà non c era urgenza di rastrellare nuovi fondi, ecco invece adesso il filing alla Sec per collocare azioni e obbligazioni convertibili per iniettare in cassa 2,3 miliardi…

leggi la news …


Bond ENI a 10 anni in dollari: aggiornamento cedola annua e caratteristiche

03/05/2019

Eni è tornata con successo sul mercato obbligazionario collocando un bond a 10 anni in dollari Usa. L annuncio del lancio delle nuove obbligazioni Eni era stato dato ieri nel primo pomeriggio mentre i risultati definitivi dell emissione sono arrivati questa mattina. Il collocamento non ha stupito pi …
leggi la news …



Borsa Italiana: Eni prepara emissione bond a tasso fisso in Dollari Usa

02/05/2019

La società di San Donato Milanese ha comunicato di aver dato mandato a diverse banche per l emissione di un obbligazione a tasso fisso in Dollari americani con durata decennale


Obbligazioni e Titoli di Stato

/
ENI,
Borsa Italiana,
Corporate bond


leggi la news …


Spread torna a salire sul finale di seduta, pesano i dati sulla fiducia

29/04/2019

A condizionare l andamento dei titoli di Stato, e di conseguenza dei rendimenti prezzati sul secondario, è stato anche il dato macro negativo sulla fiducia del mercato


Obbligazioni e Titoli di Stato

/
BTP,
Bund,
Spread


leggi la news …



Obbligazionario, ecco come gli investitori stanno diventando più selettivi

18/04/2019

In una recente nota a cura di Tad Rivelle, Chief Investment Officer Fixed Income, TCW ci rammenta come le obbligazioni high yield (HY) statunitensi abbiano reso quasi il 7% nei primi tre mesi del 2019.
Il dato è evidentemente molto positivo e, ad alcuni investitori, ha suggerito che la fine del cicl …
leggi la news …


Azioni e Obbligazioni o Bond: quali differenze?

16/04/2019

Tra gli strumenti più importanti e famosi nel mondo degli investimenti, quasi sicuramente ne avrete sentito parlare di Azioni e
L articolo Azioni e Obbligazioni o Bond: quali differenze? sembra essere il primo su Tradingonline-NEWS.

leggi la news …