Offerta Pubblica di Acquisto

L’ OPA (offerta pubblica di acquisto), ovvero tutte le offerte effettuate in qualsiasi forma, con lo scopo di acquistare o scambiare  prodotti finanziari rivolti a un numero di soggetti superiore a 100, con ammontare  complessivo pari a 2.500.000 euro.

Gli oggetti dell”OPA, sono principalmente strumenti finanziari o altre forme di investimento di natura finanziaria, tranne depositi bancari o postali.

In base alla Normativa le OPA sono disciplinate dal Testo Unico della Finanza in base al D.Lgs.n.58 del 24 Febbraio 1998 con lo scopo di mettere l”Italia a passo con gli altri Paesi europei.

Attraverso questa disciplina, il legislatore ha come finalità principale far godere gli azionisti degli stessi vantaggi riservati ai grandi gruppi i quali vendevano le società tra di loro senza che il mercato potesse beneficiare delle medesime condizioni.

Tutti coloro che effettuano un’ offerta pubblica di acquisto o di scambio devo comunicarlo alla Consob, la quale indica che sono state presentate alle autorità le richieste necessarie per l”acquisto delle partecipazioni e che è stata deliberata la convocazione dell”organo competente a deliberare l”eventuale emissione di strumenti finanziari.

Il comunicato è trasmesso alla Consob 2 giorni prima della data prevista per la sua diffusione e reso noto al mercato con eventuali richieste aggiuntive della Consob, entro il primo giorno del periodo di adesione.

La comunicazione prende data  dal giorno in cui la stessa perviene alla Consob, la quale può entro 15 giorni indicare agli offerenti informazioni da fornire, nonché particolari garanzie da prestare. Il comunicato indica gli elementi dell”offerta, le finalità dell”operazione, le eventuali modalità di finanziamento previste ed infine i nominativi degli eventuali consulenti.

Inoltre, sono allegati alla comunicazione una scheda di adesione, una documentazione relativa alle garanzie di adempimento e un documento d”offerta che con le giuste informazioni che consentano ai destinatari di pervenire ad un giudizio sull”offerta.

Una copia del documento è trasmessa alla Consob mediante supporti informatici relativi alla sua diffusione e pubblicazione.
In caso di fondato sospetto delle violazioni di legge la Consob può richiedere entro 1 anno dall’acquisto la comunicazione di dati ai sottoscrittori o agli acquirenti di prodotti finanziari.

Sono possibili eventuali proroghe della Consob ad un massimo di 55 giorni , sentiti l”offerente e la società di gestione del mercato con provvedimento motivato da esigenze di corretto svolgimento dell”offerta e di tutela degli investitori.

Nelle società italiane con azioni ordinarie la legge prevede tre offerte pubbliche di acquisto obbligatorie, qualora siano quotate nei mercati regolamentati:

  • totalitaria ( chiunque detiene una partecipazione superiore alla soglia del 30%, per cui deve promuovere un”OPA sulla totalità delle azioni quotate in mercati regolamentati italiani aventi diritto al voto nelle liberazioni dell”assemblea societaria);
  • preventiva ( l’OPA ha ad oggetto il 60% delle azioni quotate nei mercati regolamentati italiani che attribuiscono diritti di voto al prezzo fissato in precedenza dalla Consob);
  • residuale (chiunque detiene una partecipazione superiore al 90% promuove un’offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni con diritto di voto al prezzo fissato in precedenza dalla Consob);

Tale scelta soddisfa esigenze di tutela degli investitori , ovvero fare in modo che gli azionisti che non nutrono fiducia nel nuovo gruppo di controllo possano uscire dalla compagine sociale a condizioni soddisfacenti.

Infine, l’interesse degli investitori, qualora una società non sia gestita con efficienza, consiglia di non aumentare eccessivamente il costo dell”acquisizione delle società quotate.

News e Rumors su OPA